Aperto al pubblico 7 giorni su 7, il Castello di S. Jorge è oggi un luogo nel quale si può aver accesso al patrimonio, conoscere un po’ della storia di Lisbona nell’Esposizione Permanente, osservare le vestigia del quartiere islamico dell’XI secolo nel Nucleo Archeologico, scoprire inedite vedute della città nella Camera Oscura, passeggiare nei giardini e sul belvedere, fare una pausa al Caffè del Castello, partecipare a visite guidate o ad altre attività ludico-pedagogiche oppure, semplicemente, lasciarsi incantare dalla musica, dal teatro, dalla danza e dalle riunioni sul patrimonio che animano le giornate in questo importante Monumento di Lisbona.

Camera Obscura

Camera Obscura

La camera oscura, sistema ottico di lenti e specchi, consente, con una visione a 360º, di osservare minuziosamente la città in tempo reale, i suoi monumenti e le zone più emblematiche, il fiume e la confusione tipica di Lisbona.

Castello

Castello

Di epoca islamica, costruito a metà dell’XI secolo, la fortificazione è situata nella zona di più difficile accesso sulla sommità della collina, sfruttando le scarpate naturali a Nord e a Ovest. Il castello aveva la funzione di ospitare la guarnigione militare e, in caso di assedio, le élites che vivevano nella alcazaba (la cittadella). Contrariamente ad altri castelli europei, non aveva funzione di residenza. Conserva ancora 11 torri tra cui si distinguono il Mastio, la Torre dell’Avere o Torre do Tombo, la Torre del Palazzo, la Torre della Cisterna e la Torre di Son Lorenzo, situata su un versante della collina. Nella seconda piazza si trovano ancora rovine di antiche costruzioni e una cisterna. Inoltre, nella muraglia Nord di questo atrio è visibile una piccola porta chiamata Porta del Tradimento, che consentiva l’entrata o l’uscita di messaggeri segreti in caso di pericolo.

Castelo de S. Jorge

Castelo de S. Jorge

Aperto al pubblico 7 giorni su 7, il Castello di S. Jorge è oggi un luogo nel quale si può aver accesso al patrimonio, conoscere un po’ della storia di Lisbona nell’Esposizione Permanente, osservare le vestigia del quartiere islamico dell’XI secolo nel Nucleo Archeologico, scoprire inedite vedute della città nella Camera Oscura, passeggiare nei giardini e sul belvedere, fare una pausa al Caffè del Castello, partecipare a visite guidate o ad altre attività ludico-pedagogiche oppure, semplicemente, lasciarsi incantare dalla musica, dal teatro, dalla danza e dalle riunioni sul patrimonio che animano le giornate in questo importante Monumento di Lisbona.

Esposizione Permanente

Esposizione Permanente

Collezione visitabile costituita da un coacervo di oggetti rinvenuti nell’area archeologica (Sito Archeologico), risultato della scoperta di molteplici culture e civiltà che dal VII secolo a.c al XVIII secolo ha contribuito alla costruzione dell’attuale Lisbona, con particolare attenzione al periodo islamico del XI-XII secolo.

(Português) Jardim de espécies autóctones da floresta portuguesa

(Português) Jardim de espécies autóctones da floresta portuguesa

Ci spiace, ma questo articolo è disponibile soltanto in Portoghese Europeo, Inglese Americano e Spagnolo Europeo.

Belvedere

Belvedere

In virtù della sua eccezionale posizione, il Castelo de S. Jorge si distingue dagli altri belvedere di Lisbona per le vedute uniche e maestose che offre al visitatore.

Sito Archeologico (Accesso Condizionato)

Sito Archeologico (Accesso Condizionato)

Insieme di rovine archeologice che testimoniano tre periodi significativi della storia di Lisbona: (1) le prime occupazioni di cui si ha notizia risalgono al VII secolo a.C; (2) le rovine della zona residenziale di epoca islamica, quando venne costruito il castello, a metà del XI secolo; (3) le rovine dell’ultimo Pallazzo dell’antica cittadella, distrutta dal terremoto di Lisbona del 1755.

Vestigia dell’antico Palazzo Reale dell’Alcazaba

Vestigia dell’antico Palazzo Reale dell’Alcazaba

L’intero complesso di edifici in cui si trovano attualmente l’Esposizione Permanente, il Caffè, il ristorante Casa do Leão, rappresenta la memoria più significativa dell’antica residenza reale medievale. Anche nella zona della Galleria – Giardino Romantico e sulle terrazze si possono distinguere alcuni elementi architettonici che costituivano l’antica residenza reale. Il palazzo reale fu in gran parte distrutto dal terremoto di Lisbona del 1755. L’illustrazione all’ingresso dell’Esposizione Permanente, riproduzione di un disegno del XVI secolo, è la testimonianza più significativa di quello che era il Palazzo Reale e la città di Lisbona prima del terremoto.

..