Castello

Castello

Conserva ancora 11 torri tra cui si distinguono il Mastio, la Torre dell’Avere o Torre do Tombo, la Torre del Palazzo, la Torre della Cisterna e la Torre di Son Lorenzo, situata su un versante della collina.

MASTIO

È la torre più importante di un castello, la più robusta, in grado di resistere a un attacco serrato e per questo utilizzata come posto di comando privilegiato. Era in questa torre che veniva issato lo stendardo reale, simbolo del vassallaggio dell’alcalde o del governatore verso il re che gli aveva affidato il castello per custodirlo e difenderlo. Nel XVIII secolo in questa torre venne installato il primo osservatorio geodetico di Lisbona.

TORRE DELL’AVERE O TORRE DO TOMBO

Chiamata anche torre dell’Avere, in essa era custodito il tesoro reale (il prodotto delle tasse e delle rendite reali) e, sin dal regno di D. Fernando (1367-1383), l’archivio reale in cui venivano archiviati e inventariati (Tombar) i documenti più importanti del regno, da qui il nome torre do Tombo che ancora oggi designa il principale archivio del Portogallo. L’archivio reale venne custodito in questa torre, nella Torre del Palazzo e in alcuni edifici annessi al Palazzo reale attigui al castello fino al terremoto del 1755. In questa torre, dal 1998, è sita la Camera Oscura, un apparecchio che consente di osservare minuziosamente le vedute di Lisbona.

TORRE DEL PALAZZO

Cosi chiamata perché situata vicino all’antico Palazzo Reale al quale, probabilmente, era unita. Nel XV secolo, sotto il regno di D. Afonso V l’Africano, era adiacente a un’ala del Palazzo conosciuta come “casa dei leoni”, cosi chiamata perché al suo interno vi erano rinchiusi due leoni. A partire dalla metà del XVI secolo inizia ad integrare anche l’Archivio Reale.

TORRE DELLA CISTERNA

Così chiamata perché possiede un deposito di raccolta e immagazzinamento delle acque piovane – la cisterna.

TORRE DI SON LORENZO

Situata su un versante della collina e unita al castello da un muro di cortina, elemento caratteristico dell’architettura militare peninsulare di epoca islamica, garantiva l’accesso sicuro a un pozzo situato fuori dal castello, normalmente alla base della torre, o assicurava la comunicazione rapida con l’esterno in caso di assedio, consentendo la fuga o l’ingresso di rinforzi o di rifornimenti.

..